Archivio

Posts Tagged ‘raid redhat’

Linux RAID Software – Parte II

26 gennaio 2008 5 commenti

linux-cp1.png

Nello scorso articolo abbiamo visto come preparare i nostri dischi/partizioni per essere pronte da usare in un raid software . Oggi , vedremo come creare il nostro il primo raid con le partizioni create in predenza .

Il nostro primo Raid sarà un mirror (raid 1) composto da 2 dischi/partzioni :

#mdadm -C /dev/md0 -l1 -n2 /dev/sdb1 /dev/sdc1

Con questo comando , andiamo a creare un devie raid che si chiama /dev/md0 ( -C /dev/md0 ) , configurato in raid 1 ( -l1 ) composto da due device/partizioni ( -n2 ) e di seguito vengono specificati i due device .

Se volgiamo vedere lo stato del raid , basta che da console diamo il comando :

#mdadm -D /dev/md0

A questo punto , il nostro radi è configurato e funzionante , ma non possiamo ancora utilizzarlo in quanto non è presente un file system che ci permetta di scrivere dei file , quindi andiamo subito a crearlo :

#mkfs -t ext3 -L DATI /dev/md0 20M

Abbiamo cosi creato un file system ext3 ( -t ext3 ) la label del nostro disco sarà “DATI” ( -L DATI ) sul device /dev/md0 che ha come dimensioni 20 Mega . Creiamo adesso la directory in cui andremo a montare il nostro raid :

#cd /mnt

#mkdir dati

Se volgiamo che il volume venga montato automaticamente al boot , possiamo editare il /etc/fstab , ed inserire una entry che monti il nostro volume :

#gedit /etc/fstab

alla fine del file aggiungente la seguente voce :

/dev/md0 /mnt/dati ext3 defaults 0 0

Se la cartella che avete creato ha un’altro nome o si trova in un’altra posizione modificate la voce ” /mnt/dati “ .

Annunci