Archivio

Posts Tagged ‘Fedora news’

Fedora 17 – Virtualization

Fedora 17 verrà rilasciata ufficialmente l’8 maggio ; in questo post andremo ad analizzare alcune nuove funzionalità riguardanti la virtualizzazione in particolare :

  • KVM Live Block Migration
  • Miglioramenti per i dischi Thin Provisioned in KVM
  • Virtualizaion Sandbox

KVM Live Block Migration

Questa funzionalità consente di copiare l’immagine disco di una VM mentre la stessa è in funzione permettendo di fatto uno Storage VM Motion.
i principali casi d’uso potrebberro essere :

  • Si vuole muovere una VM da una LUN a basse performance su una LUN più prestante
  • Si vuole cambiare il tipo di disco della VM passando da qcow a raw per aumentare le performance
  • Si vuole spostare una VM dallo storage locale ad uno condiviso (SAN, NFS, ecc.)

Ad oggi ( 27/03/12 ) questà funzionalità risulta implementata per il 70% in Fedora 17 , dovremmo quindi aspettare la versione Beta , peer vederla completamente funzionante. Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina ufficiale di QEMU (http://wiki.qemu.org/Features/LiveBlockMigration) , in cui viene spiegato più nel dettaglio questa funzione . Appena sarà completamente implementata faremo un’articolo di approfondimento per questa funzionalità molto interessante .

Link alla pagina di Fedora 17 – KVM Live Block Migration :

https://fedoraproject.org/wiki/Features/KVM_Live_Block_Migration

Thin provisioning improvements in KVM

È stato migliorato il supporto per i dischi thin-provisioned . Ora le macchine virtuali con dischi thin-provisioned possono passare a thick-porivisioned per aumentare le performance in background e mentre la VM sta funzionando.

Attualmente la pagina che ospita questa funzionalità non è molto chiara e mancano alcuni informazioni riguardanti la documentazione .

Link alla pagina di Fedora 17 – Thin Provisioning Improvement :

https://fedoraproject.org/wiki/Features/KVMThinProv

Virtualization Sandbox

In Fedora 16 è stato introdotto un tool da righa di comando “sandbox” ; questo tool permette di far girare delle applicazione in modo confinato ed isolato attraverso delle policy SElinux ; è possibile come opzione fa vedere all’applicazione alcune parti del nostro filesystem .

Grazie alla funzionalità che sarà introdotto con Fedora 17 , il demone libvirt conterà un driver LXC che esporà un container virtualizzato per le nostre applicazioni , ed un driver QEMU per avere a disposizione anche una virtualizzazione KVM .

Attualmente anche questa funzionalità non è completa nella documentazione dovremmo quindi aspettare per poter provare questa funzione.

Link alla pagina di Fedora 17 – Virtualization Sandbox :

https://fedoraproject.org/wiki/Features/VirtSandbox